L’European Tour, in collaborazione con Asian Tour, ha deciso di rimandare l’Open di Hong Kong della prossima settimana, in programma per l’Hong Kong Golf Club dla 28 novembre all’1 dicembre riprogrammandolo all’inizio del 2020.

 

Le dichiarazioni

Keith Pelley, amministratore delegato dell’European Tour

“La decisione è stata presa a causa del livello continuo di disordini sociali a Hong Kong. Poiché la sicurezza dei nostri giocatori, dello staff, delle parti interessate e di tutti i soggetti coinvolti in ognuno dei nostri tornei in tutto il mondo è la nostra priorità assoluta, riteniamo che questa sia la linea di condotta corretta, ma sfortunata. L’European Tour ringrazia tutti dalla Hong Kong Golf Association, all’Hong Kong Golf Club e tutte le persone associate all’Hong Kong Open per il loro duro lavoro nel tentativo di organizzare il torneo e speriamo di tornare presto all’inizio del prossimo anno”

 

Cho Minn Thant, Commissario e Amministratore delegato dell’Asian Tour spera in un semplice positicipo

“È deplorevole che l’Hong Kong Open debba essere rinviato a causa dei disordini in corso nella città. L’imprevedibilità dell’attuale situazione a Hong Kong rende molto difficile la disputa del torneo, soprattutto per problemi di sicurezza. Tuttavia, siamo ottimisti sul fatto che, una volta stabilizzata la situazione a Hong Kong, saremo in una posizione migliore per disputare la 61a edizione dell’Hong Kong Open nel prossimo futuro. ”