ST LOUIS, MO - AUGUST 09: Francesco Molinari of Italy waits to play his tee shot on the 17th hole during the first round of the 100th PGA Championship at the Bellerive Country Club on August 9, 2018 in St Louis, Missouri. (Photo by David Cannon/Getty Images)

Brooks Koepka ha chiuso il Sentry Tournament of Champions di domenica alle Hawaii in ultima posizione.

Lo stesso piazzamento registrato anche nel mese di dicembre all’Hero World Challenge.

Cosa sta succedendo al campione dello US Open?

È ancora afflitto dall’infortunio al polso sinistro, un tormento per il campione americano che dura da più di un mese.

È stato proprio all’Hero World Challenge che Koepka ha mostrato i primi segni di difficoltà, chiudendo con tre colpi sopra al par. Pensare che nei due tornei precedenti chiuse primo e secondo.

Questa settimana al Kapalua Resort, Koepka ha segnato due score consecutivi in 78 colpi e non è mai riuscito a ottenere un par in quattro giri.

Il campione ha chiuso con 13 colpi sul par, per un totale di 305 colpi.

“Non ho superato l’infortunio,” ha affermato Koepka, che ha rivelato di non sapere come si è fatto male e di non capire quale sia il problema.

“Non è divertente. Nessuno riesce a darmi una risposta.”

Un infortunio che gli provoca un dolore incredibile in ogni parte dello swing.

“Mercoledì mi faceva male da morire,” ha continuato. “È come se qualcuno infilzasse un coltello nel mio polso e nella mia mano.”

Koepka ora tornerà a casa, dove trascorrerà a riposo le prossime tre settimane prima di tornare a Phoenix prima e successivamente a Pebble Beach.