La scintillante sabbia dei bunker di Augusta è quarzo della Carolina del Nord ed è utilizzato per i bunker fin dal 1975.

Fino alla fine degli anni Novanta c’era un barbiere a lato della club house, sulla Magnolia Lane. Il barbiere aveva un grande vantaggio: se c’era poco lavoro, andava a giocare il campo anche 3/4 volte a settimana.

La buca 14, ora l’unica senza bunker, una volta aveva un fairway bunker talmente vicino al tee che non è mai entrato in gioco.

Nei primi anni, il lago della 15 era solo un torrente un po’ più largo. Anche nel 1935, quando Gene Sarazen fece albatross.

Alla fine degli anni Quaranta, il rough arrivava all’altezza delle caviglie.

Le interviste ai giocatori si svolgevano abitualmente sulla terrazza della club house. Il bar era sotto e recapitava le bevande ordinate dai giornalisti attraverso un secchiello e una corda.

Nel 2002 il campo viene allungato di 270 metri e alcune buche vengono modificate per renderlo più difficile. Nello stesso anno, inizia la copertura televisiva dell’intero giro conclusivo.