ST LOUIS, MO - AUGUST 09: Francesco Molinari of Italy waits to play his tee shot on the 17th hole during the first round of the 100th PGA Championship at the Bellerive Country Club on August 9, 2018 in St Louis, Missouri. (Photo by David Cannon/Getty Images)

Grande partenza di Renato Paratore leader insieme all’inglese Max Orrin, nel Nordea Masters sul percorso del Barsebäck G&CC in Svezia.

Gran gioco e molta precisione in ogni parte del campo hanno caratterizzato la prova dell’azzurro, che è stato raggiunto solo quasi al termine della giornata da Orrin.

Sono un po’ attardati, ma hanno ampie possibilità di recupero, Matteo Manassero e Nino Bertasio, 71° con 75 (+2).

La coppia d testa ha un colpo di margine sui gallesi Jamie Donaldson e Bradley Dredge (69, -4) e due sul francese Benjamin Hebert, sull’inglese Eddie Pepperell e sul cinese Haotong Li (70, -3), mentre l’altro cinese Ashun Wu è all’ottavo posto con 71 (-2).

Renato Paratore, 20enne romano, ha iniziato con due bogey, ma ha avuto il merito di non disunirsi reagendo con decisione.

Già al passaggio sulla nona buca ha annullato lo svantaggio, che aveva sul campo, portandosi un colpo sotto par con tre birdie.

Nel rientro, poi, è stato praticamente impeccabile, prendendosi la leadership con un eagle e altri due birdie.

Eloquenti sulla qualità del gioco anche le statistiche con 12 fairway colti su 14, con 15 green centrati su 18 e con una media di 305 yards con il driver.

Quest’anno si è classificato tra i top ten nel Trophée Hassan II in Marocco (8°).

Matteo Manassero è stato piuttosto altalenante.

Ha realizzato quattro birdie, ma i bogey sono stati sei.

Nino Bertasio ha ottenuto lo stesso punteggio con due bogey e sedici buche in par.